Header Ads

ERBOMB “Mars Roll” (Recensione)


Full-length, Independent
(2019)

Er Bomb ed il suo “Mars Roll”, potrebbero essere un buon manifesto di musica alternativa italiana, strumentale, ipnotica, piena di considerazioni estetiche e di riflessi che quasi abbagliano l'ascoltatore per poter poi rimandare ad una disamina molto complessa che affonda le proprie radici in tecnicismi vari, studio dello strumento e sudore. 

L'artista sardo propone un disco del tutto strumentale dove la chitarra fa da padrona e dove non si riesce minimamente a staccare lo sguardo dalla capacità dell'artista di rendere sublime tutto ciò che per molti potrebbe essere un semplicissimo sound da sottofondo. Er Bomb riesce a trasformare l'ispirazione sonora in qualcosa di concreto, vero e tacito a volte, per orecchie molto raffinate e per un ascoltatore attento che non si ferma di certo al primo ascolto. “Mars Roll” è un viaggio in autostrada senza fine, la colonna sonora di un viaggio mistico con destinazione la buona musica. 

Vi consigliamo l'ascolto di cuore e di mente aperta per potersi ritrovare in incredibili oasi musicali dove poter scovare sempre nuovi mondi e catturare sempre più buona musica. Buon ascolto! 

By Redazione

WEBLINKS:

Nessun commento

Powered by Blogger.