Header Ads

RESURRECT THE MACHINE "Uncover The Truth" (Recensione)

Full-length, Minotauro Records
(2014 - 2017)

Uscito originariamente nel 2014 per High Impact Recordings, questo "Uncover the Truth" viene oggi ristampato dall'instancabile e leggendaria label italiana Minotauro Records, che arricchisce il cd di questi americani (Los Angeles) con un booklet di otto pagine, ricche di foto della band e testi. La formazione vede al suo interno: Dean Ortega alla voce, Andre Makina alla chitarra, Joey Cotero alla batteria e Kurt Barabas al basso. 


Ciò che ci viene offerto è un heavy metal classico che abbraccia lo stile sia di qualche nome inglese, come Judas Priest, ma anche del metal a stelle e strisce, come Jag Panzer e Metal Church, questi ultimi omaggiati soprattutto per una voce che ricorda un po' quella del compianto David Wayne.
Questo è un disco che non lascia molto su cui ragionare, in quanto la band preferisce marcare il territorio con pezzi di classico heavy metal come "Rush", "Kaos" e "Creeper" e "Cannibal" , dove la band dimostra di saper colpire per un buon impatto immediato, dato da un riffing semplice ma roccioso, un driumming potente  e da una voce molto ben impostata per il genere. 
Ci sono spiragli malinconici e acustici come in "No Reason (Part I)", che viene poi seguita da una seconda parte dove di nuovo la band si fa arrembante e trascinante.

Nel finale troviamo uno degli episodi migliori del disco, ovvero la pesante e oscura "Headed For The Sun", che chiama in causa qualcosa dei Black Sabbath. 
Album che non inventa nulla di nuovo quindi, ma che troverà negli amanti del caro, vecchio heavy metal, degli estimatori sicuri!

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 65/100
 
Tracklist:
1. Rush 03:51
2. Kaos 04:40
3. Meet Your Maker 04:45
4. Creeper 03:35
5. No Reason, Pt. 1 01:17
6. No Reason, Pt. 2 03:38
7. Cannnibal 03:26
8. Headed for the Sun 04:42
9. Resurrect the Machine 04:09
DURATA TOTALE: 34:03

Nessun commento

Powered by Blogger.