Header Ads

Bloodevil “Infection”

Full-length, Self-released-independent
(2013)

Da Agrigento giunge sulle nostre scrivanie un disco davvero interessante, a tratti quasi sorprendente. Il thrash metal melodico venato di sfumature metal-core e power dei Nostri è uno dei migliori prodotti che l’Italia, e non solo, ha sfornato in ambito thrash negli ultimi tempi. Grazie ad una produzione scintillante ed a una tecnica dei singoli davvero di alto livello, i Bloodevil, dopo un promo uscito nel 2010, si affacciano sul mercato discografico con tutte le armi necessarie per essere competitivi a livello mondiale.

La prima influenza che mi è venuta in mente ascoltando la loro musica sono stati i veterani del thrash tedesco Paradox, sia per le melodie e il timbro vocale di Angelo Bissanti (anche chitarrista) che per il sound in generale, sempre in bilico tra potenza e melodia e con la propensione verso un approccio compositivo che ha la “forma canzone” come obiettivo primario. Lo strizzare l’occhio a qualche soluzione leggermente più moderna è un fattore che gioca abbastanza a favore della band, perché riescono a bilanciare nuovo e vecchio senza perdere di vista le loro radici power-thrash classiche.

I pezzi sono tutti almeno di buon livello, non ci sono tracce che mi sento di consigliare o, al contrario, di criticare particolarmente. I Bloodevil mantengono una loro impronta nonostante si muovano su coordinate già ascoltate molto volte, ma la professionalità dimostrata a partire dalla bella copertina, alla cura degli arrangiamenti (encomiabile il lavoro delle chitarre, davvero instancabili, e degno di nota anche il lavoro di batteria), fino al sound in generale, fanno di questo “Infection” un appuntamento da non perdere per chiunque ami band come Metallica, Paradox, Perzonal War, Trivium e anche un pizzico di death-thrash melodico svedese. 

Bel disco quindi per una band che, già al primo full-length, dimostra una maturità non comune. Occorre solo aggiungere ancora un pizzico di personalità per poter capire bene se la band ha intenzione di superare la soglia già lusinghiera delle buone intenzioni messe in atto su questo “Infection”. Per adesso, complimenti!

Recensione di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 75/100

Tracklist:
 1. The Beginning
2. Souldestroyer
3. Biowar
4. The Skies Become Dark
5. Apocalypse
6. Infection
7. Bloodevil
8. Time for Dying
9. We Will Fight ’Til Death
10. Epilogue of War
11. ...The End

https://www.facebook.com/pages/BloodeviL/261229133945025

1 commento:

  1. This is an excellent disc, I hope they go on the same way....FUCKING AMAZING!!!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.