Header Ads

Plague Angels “Reign In Terror”

Full-length, Earthquake Terror Noise
(2013)


Da spaccarsi il cranio contro un muro rivestito di carta vetrata! Ecco come appare questo esordio sulla lunga distanza dei Plague Angels, giovane band mantovana già autrice di due ep e un demo in precedenza. Una mazzata di thrash metal roccioso, rovente e bastardo, fattori che molte nuove leve sembrano abbandonare o non capire proprio, a scapito di produzioni tirate a lucido e attitudine da boy-scout con la birra analcolica nello zaino.
Appena parte “Operation Rolling Thunder” sembra quasi di trovarsi di fronte a “Pleasure to Kill” dei Kreator, o comunque siamo di fronte ad un sound che deve maggiormente alla Germania le sue influenze primarie. La successiva “Human Detector” conferma la violenza e gli intenti di questi ragazzi, portando all’estremo alcune caratteristiche, come ad esempio l’uso di blast-beat eseguiti dall’ottimo drummer Tony che, a parte una prestazione a mio avviso indovinatissima, riesce a spiccare anche per una scelta dei pattern adeguati e dei suoni adottati. In pratica la batteria suona come una vera batteria e non come una drum machine, ma vi assicuro che il risultato è devastante: il rullante e la grancassa hanno un suono che è una vera goduria per chiunque suoni la batteria con una certa mentalità old-school.

Gli altri non sono da meno e ci danno dentro come ossessi. La voce di Mitch ricorda quella dei primi Destruction e di Schmier, graffiante e acida e il basso fa il suo dovere sorreggendo i colpi assassini di batteria. Poche o nulle sono le occasioni nelle quali i Nostri rallentano il tiro, come dimostrano altre palate nei coglioni come la terrificante “Exhumer”, un vero manifesto thrash metal che pare uscito da un disco prodotto da Harris Johns, noto produttore che, soprattutto negli anni ’80, ha seminato panico producendo band del calibro di Kreator, Sodom, Coroner, Exumer, Tankard e altri ancora. E non vorrei sembrare esagerato nel dire che a questi Plague Angels non manca poi tantissimo per raggiungere i livelli delle band che ho appena elencato. Se non fosse che ormai molte cose sono state dette e fatte e che ci troviamo nel 2013, questo “Reign in Terror”, probabilmente, fosse uscito tipo 25 anni fa, avrebbe creato scompiglio nell’ambiente metal.

Ma cosa si può chiedere di più ad una thrash metal band votata alla forza brutale? Quando hai tale tiro e brani come quelli che ho già elencato, e altre perle che luccicano già in titoli come “Militia Of Undead”, “Pain Of The Battlefield” (tiratissima questa!), “Federal Bureau Of Investigation” (tanta cattiveria, tanta…), “Soul Reaper” e “Reign in Terror”, che chiude degnamente un lavoro da mostrare a tante fighette depilate che non sapranno mai realizzare un disco di vero thrash metal come questo...Beh non si può chieder molto altro!
Di solito chi legge le mie recensioni sa che non mi sbilancio mai troppo in alto con le valutazioni numeriche e con gli entusiasmi, ma io di difetti in questo disco ne trovo davvero pochi, se non che il volume delle chitarre poteva essere ancora più alto per aumentare il grado di potenza di questo album, ma sono solo dettagli. Questo “Reign in Terror” non è forse un disco fantasioso ma spazza via tanta immondizia definita thrash e che invece io chiamo Pop.
Prendete appunti, il thrash è questo.

Recensore: Sergio Vinci
Voto: 80/100

Tracklist:

1. Operation Rolling Thunder 03:50
2. Human Detector 03:45
3. Plague Angels 04:11
4. Exhumer 03:42
5. Militia Of Undead 02:59
6. Pain On The Battlefield 02:10
7. Federal Bureau Of Investigation [F.B.I.] 04:19
8. Suol Reaper 02:49
9. Reign In Terror 03:21

DURATA TOTALE: 31:06

Nessun commento

Powered by Blogger.