Header Ads

Tumulus Anmatus "Ave Casus Mundi"

Full-length, Art of Propaganda, 2010
Genere: Black Metal

Bravi, i Tumulus Anmatus.
A dispetto di chi non vede mai nulla di buono sorgere dall'underground, ecco una band nostrana tutta furia, odio e capacità. "Ave Casus Mundi" è un lavoro che - senza andare a scombinare i classici stilemi del black metal più tradizionale, mischia sprazzi epicheggianti a bagliori di violenza iconoclasta.

E si potrebbe finirla qui, perchè onestamente non ho trovato difetti negli otto brani che compongono il cd: una prova vocale decisamente ben fatta (dove l'utilizzo dell'italiano non comporta alcun problema), suoni scelti accuratamente ma senza alcuna inutile leziosità, e molta sicurezza nei propri mezzi.
Sicurezza che non potrà che aumentare se aumenteranno anche le asprezze: l'unico appunto che mi sento di fare ai TA è quello di aumentare ancora di più la rabbia e di premere (in senso lato) ulteriormente l'acceleratore, ottenendo così songs ancor più letali (come già l'ottima title track, per fare un esempio).

Sicuramente chi ancora apprezza i vecchi classici svedesi, ma più in generale i suoni anteriori quantomeno alle mode post-2000, troverà pane per i suoi denti.
Per il resto, abbiamo la dimostrazione che il black metal ha ancora tanto da dire da noi, specie in ambiti considerati a torto stantii e superati.
Dateci dentro!

Recensione a cura di: Burning Stronghold
Voto 74/100

Tracklist:
1. Intro
2. Umbræ Ante Solem
3. Ave Casus Mundi
4. Baratro
5. Voci dal Profondo
6. Post Mortem
7. ...cenere
8. Ecce Homo

http://www.myspace.com/tumulusanmatus

Nessun commento

Powered by Blogger.