Header Ads

Blaspherian “Allegiance To The Will Of Damnation”


Full-length, Die Todesrune Records, 2009
Genere: Death Metal


Questo disco dei Blaspherian è una sorta di raccolta delle loro canzoni dispensate tra alcuni loro ep e split realizzati negli ultimi 5 anni. Potremmo anche parlare semplicemente della ristampa del loro omonimo MLP uscito originariamente nel 2007 e ora ristampato da Die Todesrune Records, con l’aggiunta di due bonus tracks, una proveniente dal loro 7” split con Evil Incarnate del 2007 (si tratta della canzone “Of Unholy Blood”), e l’altra presa dal 7” split intitolato “Black Death” contenente la song intitolata “To Walk the Path of Unrighteousness”. Al tutto è stato aggiunto anche un live video (The Sabbat 2007, 04/06/07 Houston, TX. USA).

La proposta dei texani è molto semplice da descrivere. Si tratta di un death metal vecchia scuola ipersaturo nelle chitarre e a tratti mortifero. Le muse ispiratrici, manco a dirlo, vanno ricercate in quegli act che hanno sempre proposto un death metal capace di alternare, alle solite sfuriate in blast-beat, anche dei momenti vicini al doom. Impossibile quindi non menzionare innanzitutto gli Incantation, i Bolt Thrower o certi Immolation parlando dei Blaspherian, ma volendo potremmo anche includere qualche nome della scena europea come i Grave ad esempio. La produzione appare molto “live” ma comunque ben bilanciata e le canzoni scorrono lisce e in maniera piacevole, senza nessun picco particolare, ma neanche pecche vistose. Il discorso in breve è questo: se amate il death metal marcio e ortodosso, quello scevro da ipertecnicismi o raffinatezza varie, potreste anche amare questa band, se invece fate parte dell’altra schiera statene lontani. Le vocals tremendamente gutturali del singer Apollyon sono il sigillo finale per un cd che non conosce mediazioni e incertezze. Metallo della morte fino all’osso e attitudine che volge perennemente lo sguardo indietro. Il video live, in questo senso è ulteriore testimonianza di una band che dal vivo ripropone fedelemente le stesse caratteristiche mostrate in studio, ovvero musicisti essenziali, lerci e bastardi. Inoltre, nel mio pacchetto promozionale la band mi ha inviato una nuova canzone di uno split di prossima uscita con i Mutilated Messiah, sotto Headbanger’s Records. Si tratta di “Sworn To Death And Evil”, canzone che non aggiunge e toglie nulla a questa band, rimenendo in perfetta linea con quanto da loro proposto finora.

In definitiva, penso si sia capito che questa release è destinata ad un pubblico preciso, il quale pretende un sound “duro e puro”. Penso che in quest’ottica i fan di questa band possono dormire sonni tranquilli perché, salvo eventi strani e/o imprevedibili, non rimarranno mai delusi in tal senso. Questo materiale è quindi lontano dalla perfezione, ma conserva un fascino morboso che lo rende apprezzabile da chiunque voglia, anche solo saltuariamente, ripercorrere i sentieri oscuri del passato.

Recensione a cura di: Kosmos Reversum
Voto: 70/100

Tracklist:
01. Crusade Towards Unholy Deliverance
02. Allegiance to the Will of Damnation
03. Curse His Name
04. Prayer of Satanic Hate
05. Enthroned in Blasphemous Triumph
06. Of Unholy Blood
07. To Walk the Path of Unrighteousness

http://www.myspace.com/blaspherian

Nessun commento

Powered by Blogger.