Header Ads

Swedish Death Metal


Compilation, AA. VV.
Index Verlag, 2009

Genere: Death Metal

Daniel Ekeroth, autore di quest'opera tanto osannata alla sua uscita, si era riproposto di far conoscere ai più giovani quello che era il death svedese di prima ondata nelle sue varie sfaccettature, dando la possibilità di ascoltare formazioni che erano più o meno conosciute.

Ci sarà riuscito? La risposta è nì. Il punto di base è che i 52 brani che compongono la tracklist totale del lavoro non è che siano proprio i migliori rilasciati da molte di quelle realtà, sembra più una proposta soggettiva che non obiettiva, contando poi che molte ristampe sono uscite, e fra bonus, demo e bootleg vari, gli appassionati del genere hanno raccolto negli anni svariato materiale e si arriva a dire che, per chi è un assiduo ascoltatore di made in Sweden, questo è un pezzo da collezionista ma che può considerarsi superfluo.

Il lavoro possiede un valore definibile "reale" solamente per chi si avvicina al genere, e apprezzando magari per via del mercato mainstream i Dark Tranquillity, gli In Flames (indegni quest'ultimi di essere citati anche come svedesi) e gli At The Gates, possono trovare spunti interessanti per andare oltre quello che è il lato melodico dello stile dedicandosi al death metal marcio di gente come Seance, Obscurity, Interment (di cui è prevista finalmente l'uscita del debut) o quelle perle di black e proto-black primordiale di casa Marduk, Morbid e Nihili (stranamente inserisce i Tiamat e non la creature primorde Treblinka, altra perplessità che si aggiunge).

Il libro, acquistabile insieme o meno alla compilation, è un'esaltazione sfrenata della scena svedese, ma che non si presta a un obiettivo senso critico della ricostruzione storica. Troppe definizioni o citazioni verso band extraeuropee ritenute quasi non death metal (e parlo di Possessed e Death, gente che ha dato praticamente il via alla svolta)sono opinabili ed è pure quantomeno stupida l'affermazione in cui si parla per questi grandi di metal estremo come non facenti parte del death, decisamente l'ennesimo parere soggettivo, e lo scrive uno che adora la Svezia e il suo proliferare di acts, ma che non può non riconoscere che senza l'America, o per rimanere in Europa l'Olanda, con band come Thanatos e Pestilence, difficilmente ci sarebbe stato quel cambio sonoro che Ekeroth descrive in quel
volume, dato che molte delle formazioni che riusciranno a pubblicare un cd fra quelle inserite lo faranno postumamente all'anno '90 e non possiederanno nè la continuità nè la possibilità di influire positivamente o negativamente sulla scena che può vantare forse solo Grave, Entombed, Unleashed e Dismember (nel bene o nel male), i quattro cavalieri della morte del nord, e i Carnage con l'accoppiata Nihilist/Treblinka nelle primissime battute dell'allora nata scena death.
Il discorso è quindi sbilanciato e approssimativo, gli spunti interessanti e i confronti non mancano, come le imbeccate sull'evoluzione che porterà alla nascita del black nelle lande svedesi e nella confinante Norvegia, comunque non così approfonditi da rendere pienamente chiara la situazione (come si dice, ognuno tira acqua al proprio mulino).

Se amate il collezionismo o siete all'asciutto culturalmente sull'argomento, in questi due casi la spesa è più che consigliata, i restanti ci pensino un po' su prima di dar via soldi e magari rimanere delusi successivamente.

Recensione a cura di: Tomb
Voto: 70/100


Tracklist:
CD 1:
1. Mefisto - Betrayed Truth
2. Obscurity - Demented
3. Corpse - Rise Again
4. Merciless - Souls Of The Dead
5. Morbid - Wings Of Funeral
6. Nihilist - Abnormally Deceased
7. Putrefaction - Putrefaction Remains
8. Carnage - Torn Apart
9. Therion - Megalomania
10. Carbonized - Final Chapter
11. Expulsion - Darkside
12. Grave - Brutally Deceased
13. Sorcery - Descend To The Ashes
14. Tribulation - Irrevocable Act
15. Afflicted Convulsion - Consumed In Flames
16. Dismember - Dismembered
17. Desultory - The Chill Within
18. Grotesque - Submit To Death

CD 2:
1. Entombed - But Life Goes On
2. Nirvana 2002 - Mourning
3. General Surgery - Slithering Maceration Of Ulcerous Facial Tissue
4. Dismember - Override Of The Overture
5. Grave - Into The Grave
6. Unleashed - Before The Creation
7. Tiamat - Ancient Entity
8. Carbonized - Recarbonized
9. At The Gates - City Of Screaming Statues
10. Liers In Wait - Bleeding Shrines Of Stone
11. Edge Of Sanity - Enigma
12. Cemetary - Nightmare Lake
13. Therion - Symphony Of The Dead
14. Afflicted - Tidings Vom Blue Sphere
15. Marduk - Still Fucking Dead (Here’s No Peace)
16. Dissection - Black Horizons

CD 3:
1. Evocation - Through The Darkened Peril
2. Seance - Reincarnage
3. Toxaemia - Beyond The Realm
4. Furbowl - Shark Heaven
5. Suffer - Human Flesh
6. Traumatic - A Perfect Night To Masturbate
7. Macrodex - Necrophilicide
8. House Of Usher - Rather Black
9. Crypt Of Kerberos - The Ancient War
10. Eternal Darkness - Psychopath
11. Interment - Morbid Death
12. Uncanny - Transportation To The Uncanny
13. S. G. R. - Die In Agony
14. Sarcasm - In Hate…
15. Crematory - Enshrouded (In The River Of Eternity)
16. Necrony - Under The Black Soil
17. Repugnant - Spawn Of Pure Malevolence
18. Katalysator - Mass Genocide Ritual

Nessun commento

Powered by Blogger.