Header Ads

Terrorama "Omnipotence"


Full-length, Nuclear War Now! Productions, 2008
Genere: Death/Thrash/Black Metal


Dopo quattro anni di silenzio dal debut "Horrid Efface", un violento e sonoro schiaffo in faccia, nel 2008 l'accoppiata Nuclear War Now/Terrorama torna attiva per farci godere.

"Omnipotence": un titolo, un avvertimento? I ragazzi pestano a più non posso, lasciate perdere i "lacchè" che si divertono a suonare thrash ripulito da quattordicenne dedito al primo atto masturbatorio o roba da Nuclear Blast, questi picchiano e lo fanno seguendo le orme della vecchia scuola ma senza quelle odiose produzioni seriali e celofanate.

Bathory, Sodom e Kreator si odono in maniera palese e presenti nelle tracce, che del resto si muovono su un'andatura mantenuta su tempi medio-veloci, e riescono a inserire una matrice melodica che rende sì i brani "catchy" (termine da prendere con le molle), ma altresì le soluzioni scelte tutto sono tranne che dedite al sound dozzinalmente commerciale.

Quando sulle basi si libera la voce vomitante d'odio di Peter, vi renderete ancor più conto quanto valga la pena avere i dischi dei Terrorama. Il riffing è maligno e coinvolgente dall'inizio alla fine, con l'unico appunto imputabile forse all'omogeneità di alcuni episodi, ma cazzo, quando parte una "Perversion Extol", "Archaic Visions" o "Immaculate Genocide", starete sbattendo talmente tanto la testa che di quello ve ne fregherete alla grande. La produzione sporca e retrò rende bene l'idea di semplice e puro impatto che i Terrorama si sentono di dare alla loro creatura.
Inutile dire che quando si parla di una produzione che finisce in mano di Yosuke (boss della NWN!), perlopiù elaborata da gente esperta e non solo nel ruolo di musicista (Peter è anche il fondatore della I Hate Records), il risultato è un completo sballo in pieno stile old-school!

Per chi non conoscesse questi svedesi un ascolto è vivamente consigliato, se siete convinti che il metal lo facciano le grandi label potete anche continuare ad ascoltare l'ultimo Immortal spacciandolo come disco dell'anno e evitare che le vostre orecchie vengano contaminate da buona musica.

Recensione a cura di: Tomb
Voto: 79/100


Tracklist:
1. Intro
2. The Omnipotence Paradox
3. Perversion Extol
4. Inseminated With Scorn
5. Archaic Visions
6. Immaculate Genocide
7. Misanthropic Genius
8. The Self Exorcism

http://www.myspace.com/terrorama

Nessun commento

Powered by Blogger.