Header Ads

Cursed Seal "Predicatori di malasventura"


Demo, self released, 2009
Genere: Black Metal


Una realtà della scena black metal veronese sono i Cursed Seal, attivi dal 2005. Il loro non è un black tirato, i riff sono abbastanza semplici a parte qualche assolo e la batteria piuttosto ripetitiva, ma credo che questo demo, "Predicatori di Mala Sventura", sia davvero molto sentito da parte della band.
 Eccellente la prova vocale di Eternal, il suo scream pur non essendo mai troppo incisivo si adatta perfettamente in ogni momento dell’album.
Si inizia con un’ottima intro, oscura e malata, in cui si alternano colpi e voci strane, quasi demoniache. "Awaiting Hell" ci introduce lentamente nelle tenebre e intorno al minuto 1:20 il riffing si fa più lento e la voce si trasforma in growl.
"Terra Pagana" è quella che musicalmente più si avvicina allo stile vecchia scuola, lo screaming è ottimo nonostante sia in italiano, che a mio avviso rende però molto efficace il messaggio di questa canzone: parla della terra pagana, la terra dei nostri antenati, che è stata distrutta e ormai dimenticata. "Eternal" ci ricorda dunque “Abbiate il coraggio di scegliere voi stessi la strada dentro voi che avete dimenticato”.
"Cursed are Dead" inizia con partiture melodiche, lo scream è tagliente ma non troppo incazzato fino a metà canzone quando i riff diventano velocissimi e con alcuni assoli per mezzo minuto. "Sarcasm" è oscurità, ancora sentiamo voci di demoni e spiriti, voci lontane.. a significare che forse hanno trovato la strada dentro di loro di cui parlavano?
In "Predicatori di Mala Sventura", la title-track, c'è da segnalare la batteria ottima, il cantato in italiano e lo scream gelido e potente. Riff che iniziano un po' piatti, ma poi diventano più veloci.
La frase “Il Sole si spegne e un’ultima guerra annienta la vita” e uno scream disperato ci mandano all’outro dove sentiamo dapprima dei cori di chiesa, poi la pioggia battente e un canto di uccelli lontani. Infine ecco la guerra: si combatte, si sentono le spade e le grida della gente che muore.

Questi sono i Cursed Seal che forse musicalmente hanno ancora molta strada da percorrere, ma possiedono la giusta mentalità per continuare, perché credono davvero in quello che fanno.
Ed è proprio di persone come loro che il black metal ha bisogno in questo momento. Ottimo.

Recensione a cura di: Laraerica
Voto: 78/100


Tracklist:
1. Eterna Vessazione
2. Awaiting hell
3. Terra Pagana
4. Cursed are dead
5. Sarcasm
6. Tombs path
7. Predicatori di mala sventura
8. Outro

myspace.com/thecursedseal
http://www.blogger.com/cursedseal.altervista.org/

Nessun commento

Powered by Blogger.