Header Ads

Drunkard "Like Sin Explode"


Full-length, Blackmetal.com, 2009
Genere: Thrash Metal


Il caro vecchio thrash non muore mai (per fortuna!!!). La Grecia sembra essersi data una bella sveglia in tal senso e, dopo i buoni Suicidal Angels e i Crucifier, ecco che i Drunkard si rigettano nella mischia con il secondo album "Like Sin Explode". Il disco è un chiaro tributo agli anni Ottanta con Slayer ed Exodus come influenze principali ma con sprazzi della vena heavy degli Artillery, quindi nulla di nuovo all'orizzonte, questo è certo, ma va più che bene così.
L'album ha ritmi sostenuti, la voce è sicuramente la componente più estrema, tende a oltrepassare il confine fra il thrash classico dirigendosi ogni tanto verso lidi quasi death. La breve intro strumentale "Kiss Of Mayhem" (peraltro alquanto adrenalinica) lascia spazio all'opener reale "King Of Death", un reale massacro
sonoro che, proprio per il suo lavoro d'asce ricorda la band danese: dinamismo, piglio a vendere, sono proprio le chitarre il punto forte del disco, le sei corde di John e Orestis segnano nettamente brani come la title-track "Like Sin Explode" e "Bloodcrown", dando loro una quadratura personale su cui il singer Savvas Panzerfaust ha piena libertà di svuotare l'ugola selvaggiamente.
E' vero purtroppo che da qui in poi il platter avrà pochi picchi come ad esempio in "Serpent Terror XXX" e la conclusiva "Murder Carnage" per essere più precisi. Non
che il quartetto di song posto loro in mezzo sia scadente, ma al cospetto delle già citate perde purtroppo reattività e quell'impatto facendo sì che l'altra metà
dell'opera sia un vero assalto d'artiglieria pesante, mentre la band una retrovia ottimamente armata ma stranamente in difficoltà.
Una delle buone notizie è che finalmente ho ascoltato un suono di basso metallico ma presente, un bel battito che, come un ingranaggio ben oliato, ha il suo giusto riconoscimento. I pattern di batteria invece, per quanto adatti, con uno sforzo maggiore e qualche scelta più azzardata nei cambi di tempo e nei passaggi più rapidi avrebbero dato più spinta; Nick Thanos ha una bella predisposizione allo stile e sono sicuro che possa fare di più.

"Like Sin Explode" è un esempio di vero thrash metal e di come si dovrebbe suonare, ha qualche piccolo difetto ma di sicuro spazza via molte delle nuove leve con la loro visione da Barbie Plastic di questo genere, consigliato a chi ha voglia di godersi una birra gelida sbatacchiando e godendo di una prestazione old school.

Recensione a cura di: Tomb
Voto:75/100


Tracklist:
1. Kiss of mayhem
2. king death
3. Like sin explode
4. Bloodcrown
5. Serpent terror XXX
6. My nomad wings
7. Project cancer
8. Chaser
9. Triggering the apocalypse
10. Mvrder carnage

http://www.myspace.com/drunkardband

Nessun commento

Powered by Blogger.