Header Ads

STRAYTONES "Beware, Dark Lord! Here comes Bell-Man!" (Recensione)


EP, Independent
(2019) 

Dall’Ucraina, terra nota per avere una scena piuttosto viva in ambito black metal, giungono i Straytones che ci propongono un breve EP di tre tracce di psychedelic rock per dieci minuti scarsi di musica. Dark Lord, il pezzo iniziale, è il più interessante con un giro coinvolgente ed una voce filtrata che mette molta enfasi nel cantato. 

Il tiro è giusto e la canzone si fa ascoltare molto bene nella sua evoluzione. A seguire c’è una breve strumentale dagli accenti drone che collega la prima traccia alla terza. Bell-man è meno ispirata della prima. Una voce cantilenante dal sapore allucinato si insinua tra i suoni psichedelici della chitarra. Il pezzo poi si dilunga forse un po' troppo in un giro e con delle atmosfere che mi ricordano lontanamente i Motorpsycho ma senza avere la loro classe. 

In conclusione ci troviamo di fronte un EP carino, ma nulla che si erge sopra la media di un genere attualmente inflazionato. Due canzoni sono poche per esprimere un giudizio veritiero. Aspettiamo un lavoro più corposo per poter valutare i Straytones.

Recensione a cura di John Preck
Voto: 60/100

Tracklist:
1. Dark Lord
2. Abyss
3. Bell-Man

WEBLINKS:
Bandcamp
Facebook

Nessun commento

Powered by Blogger.