Header Ads

ANDREA MARCHINI "Non Esiste Una Ragione" (Recensione)


EP, After Life Music Dimension
(2019)

Quando scrivo recensioni su artisti emergenti sono solito riportare delle note biografiche relative all'artista stesso, meglio ancora se scritte dall'interessato, ed è quello che farò qui di seguito per introdurci nel mondo di Andrea Marchini, giovane cantautore italiano che ha qualcosa da dirci. A voi: "La prima canzone di cui ho memoria è "I just called to say I love you" di Stevie Wonder. Se vedo il video di "Take on me" degli A-ha piango ancora adesso. Ascolto musica da sempre, ma sono sempre stato troppo pigro per imparare seriamente uno strumento. Vado ai concerti da quando avevo 15 anni, e non ho ancora smesso. Dopo le classiche esperienze adolescenziali in una band tra amici, nel 2015 ho pubblicato con After Life Music Dimension di Vigevano PV l'EP "Music Trip", in inglese.

Ed oggi esce questo nuovo ep "Non esiste una ragione".
Finito questo preambolo entriamo nel descrivere nel dettaglio questo nuovo EP, che viene anticipato dal video e singolo della title track. Il dischetto in questione vede Andrea impegnato in cinque episodi che hanno un dono che io apprezzo molto, a prescindere poi dal risultato finale vero e proprio: la semplicità. Ecco, proprio la semplicità delle note e delle melodie vocali di Andrea mi hanno colpito al cuore, anche perchè questa è unita alla capacità di sintesi, altra dote che in musica si traduce in lavori che non appaiono dispersivi, ma al contrario ben focalizzati, e soprattutto sinceri.

Si respira un alone di positività in questo "Non esiste una ragione", cantato questa volta completamente in italiano, ma è altresì vero che le note e le parole hanno sempre un retrogusto talmente realista e veritiero da risultare per certi aspetti con un feeling malinconico e un po' amaro",  vedi ad esempio un episodio dimesso come "Oggi è un giorno", che vede anche un ottimo intervento di chitarra solista, pregevole come d'altronde è tutto questo ep, che vede una maturazione strumentale e compositiva notevole rispetto alla precedente release, e con diverse sfaccettature degne di nota e che cancellano quasi interamente le acerbità del mini album precedente. Colpisce soprattutto la sezione strumentale, ma è migliorata anche la vocalità stessa di Andrea Marchini, che questa volta è più convincente ed espressivo e riesce a dare la giusta enfasi alle belle parole dei suoi testi in lingua madre. Buona appare anche la produzione del suono, e non posso non citare anche i vaghi influssi indovinati funkeggianti di un brano come "Tuttavia", che appare forse come la canzone più spensierata del lotto, ritmata e con indovinate contaminazioni.

In definitiva, il buon Andrea si fa notare per una progressione tangibile, un miglioramento sotto vari aspetti che devono essere evidenziati e che lo portano oggi ad essere un artista davvero interessante e che ben si posiziona in un ipotetico contesto di cantautorato italiano che tanto va in voga oggi.
Siamo curiosi di sentire cosa avrà da offrirci questo interessante musicista, ancora in futuro, quindi. Siamo comunque su una strada ben focalizzata ormai, e le qualità non mancano. Complimenti!

Recensione a cura di: Sergio Vinci 
Voto: 75/100

Tracklist:
1. Non Esiste Una Ragione
2. Tuttavia 
3. Anima Controversa
4. Tre Anni Fa 
5. Oggi È Un Giorno

WEB:

Nessun commento

Powered by Blogger.