SILVER P. "Silver P."


Full-length, Red Cat Records
(2018)

Un disco scoppiettante di hard rock verace e sanguigno, questo nuovo lavoro del musicista lucchese Silver P. (Pugnale Roberto). “Road to Hell” è il singolo che è già in giro da qualche mese con relativo videoclip, ed anticipa questo full-length omonimo, che esce per la sempre attiva Red Cat Records. 

La varietà stilistica è uno dei punti di forza di questo musicista, ed è accompagnato da una band che riesce a trasformare ogni passaggio in un qualcosa di veramente memorabile e da manuale del metal e del rock legati agli anni Novanta. Ma anche se le radici sono legate maggiormente ad una forma musicale che ha trovato i suoi momenti migliori in quegli anni (che nostalgia...), il sound di questo chitarrista si sposa bene anche con gli attuali standard del rock robusto, ricordando formazioni come Audioslave, Alter Bridge, Dio, Iron Maiden, riuscendo quindi a fondere l'hard rock classico e moderno col metal classico in molti frangenti.

In alcuni episodi emerge più la vena alternative rock, come nella semi ballad "Memories", mentre in altre troviamo sempre questo bel ibrido rock/metal, che è praticamente la spina dorsale di tutto il disco, e come si può evincere da episodi come “Fields Of War”, pezzo che parte a razzo dopo una intro intitolata “The Deep Breath Before The Plunge”, dimostrando subito la forza prorompente di questo musicista e della band che lo circonda, ovvero Alex Jarrusso alla voce, Alessandro Cola al basso e Antonio Inserillo alla batteria.

Degna di nota è sicuramente il singolo apripista del disco, quella “Road To Hell” di cui parlavo all'inizio, canzone che rivela l'anima blues di questi musicisti, incastonata in riff di chitarra molto potenti e al solito tiro incalzante, ma potrei anche segnalare “The Net” come uno degli episodi più duri e trascinanti del lotto.
Insomma questo è un disco che colpisce per la sua convinzione, l'ottima performance dei musicisti e per un songwriting che appare mai stanco e sempre ricco di idee. 
Amanti del rock duro siete avvisati!

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 76/100

Tracklist:
01. The Deep Breath Before The Plunge
02. Fields Of War80
03. Road To Hell80
04. Memories80
05. The Net80
06. A Shade in Night80
07. Out Of This World80
08. I880
09. Straight At The Heart

Nessun commento