PALLBEARER – pubblicano una cover del classico dei PINK FLOYD 'Run Like Hell'!


Dopo un trionfante concerto al Saint Vitus Bar, trasmesso in streaming su Kerrang! Magazine, il quartetto progressive doom dell’Arkansas PALLBEARER ha pubblicato una splendida cover del classico dei PINK FLOYD 'Run Like Hell'. La canzone fa parte di una compilation-tributo all’iconico album, “The Wall”. Realizzata da Magnetic Eye, la compilation si intitola “THE WALL [REDUX]” e oltre ai PALLBEARER vede la partecipazione di THE MELVINS, MARK LANEGAN, RUBY THE HATCHET e MARS RED SKY solo per citarne alcuni. La canzone può essere ascoltata su Spotify: open.spotify.com/track/6SBDtPZIxl4aqkKYPUE2fu 

La compilation è acquistabile qui: reduxrecords.bandcamp.com/album/the-wall-redux-3 

Di recente la band in collaborazione con Audiotree ha registrato uno speciale video dal vivo per la nuova canzone 'Dropout': https://www.youtube.com/watch?v=Qq1pWl-ObjE

'Dropout' è disponibile in digitale: http://nblast.de/PallbearerDropout

‘Dropout’ segue il disco dello scorso anno “Heartless”, che è stato registrato in analogico al Fellowship Hall Sound di Little Rock, Arkansas tra giugno e agosto 2016. È stato prodotto dai PALLBEARER stessi, e mixato dal produttore Joe Barresi (TOOL, THE MELVINS, QUEENS OF THE STONE AGE). Vi hanno collaborato gli ingegneri del suono Jason Weinheimer e Zach Reeves, mentre della masterizzazione si è occupato il vincitore di un Grammy Dave Collins (BLACK SABBATH, ALICE COOPER, METALLICA).

Il disco è disponibile in CD e vinile (http://nblast.de/PallbearerHeartlessNB) e in digitale (http://nblast.de/PallbearerDigital).

Altro su “Heartless”:
'I Saw The End' OFFICIAL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=DNl_18Kr56g

Nati nel 2008, i PALLBEARER sono cresciuti nella fertile scena metal underground di Little Rock, Arkansas e hanno pubblicato il debutto “Sorrow And Extinction” nei primi mesi del 2012. Il disco ha ricevuto un’accoglienza strepitosa sia dai fan del doom che dalla critica metal, ma non solo. Rolling Stone l’ha definito il “disco metal # 1 del 2012”, Pitchfork gli ha riservato il titolo di “Best New Music” e SPIN e NPR l’hanno incluso nelle loro classifiche di fine anno.
Il disco del 2014 “Foundations Of Burden” ha cementato la loro reputazione: si è piazzato nella classifica di Billboard Top 100 ed è stato incoronato da Decibel come album dell’anno.

Nessun commento