OPETH - pubblicano "Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheater"


Le leggende svedesi del progressive metal OPETH pubblicheranno "Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheater" il 2 novembre su Moderbolaget Records / Nuclear Blast Entertainment. Questo storico evento è stato catturato su DVD, Blu-Ray e vinile, durante la loro esibizione tenutasi l’11 maggio 2017 al Red Rocks Amphitheatre di Denver, CO. Sia il DVD che il Blu-ray includeranno un CD audio.

Il primo singolo estratto è 'Sorceress'.


Il video di "Garden of the Titans" è stato curato da The Deka Brothers(CARPENTER BRUT, THE PRODIGY), mentre l’audio è stato mixato da David Castillo (KATATONIA, BLOODBATH). Dell’artwork si è occupato Travis Smith(NEVERMORE, KATATONIA, TESTAMENT).

'Sorceress (live)' può essere ascoltata o scaricata in streaming qui: http://nblast.de/OpethSorceressLive

"Garden of the Titans: Live at Red Rocks Amphitheater" tracklist:
01. Sorceress (live)
02. Ghost Of Perdition (live) 
03. Demon Of The Fall (live) 
04. The Wilde Flowers (live) 
05. In My Time Of Need (live) 
06. The Devil's Orchard (live) 
07. Cusp Of Eternity (live) 
08. Heir Apparent (live) 
09. Era (live) 
10. Deliverance (live) 

Perenne forza inarrestabile grazie alla loro unicità in mezzo a un mare povero di inventiva, gli OPETH hanno dato fuoco al libro delle regole e hanno intrapreso un cammino unico di progressione ed esplorazione per oltre 25 anni. Senza conformarsi né mostrare alcun desiderio di essere limitati a un singolo genere, gli OPETH, molto semplicemente, hanno una tradizione radicata nel tempo, capaci di far esplodere le nostre menti con classe e lungimiranza. Dopo tutti questi anni, niente e tutto è cambiato ancora una volta con il loro album più recente, "Sorceress".

“Sorceress” è stato pubblicato a settembre 2016. Per la prima uscita targata Nuclear Blast attraverso l’etichetta personale degli OPETH Moderbolaget Records, il gruppo è tornato ai Rockfield Studios in Galles, dove sono nati lavori imprescindibili di QUEEN, RUSH e JUDAS PRIEST, e dove gli svedesi avevano già registrato "Pale Communion" nel 2014 con Tom Dalgety.

---
Altre info:

Nessun commento