HOGS "Fingerprints" (Recensione)


Full-length, Red Cat Records
(2018)

Dietro al monicker Hogs possiamo trovare musicisti di un certo spessore. Se infatti per molti questo nome non dice nulla di particolare, dando uno sguardo alla line-up possiamo notare quanto segue: Francesco Bottai (guitars - turnista per Irene Grandi, Articolo 31), Pino Gulli (Drums - Dharma, Anhima e C.S.I) e Luca Cantasano (Drums - Diaframma). Oltre a questi abbiamo l'ottimo vocalist Simone Cei, che sembra l'unico a non avere un curriculum "importante", ma che di certo non è da meno degli altri in fatto di preparazione musicale.

Questo nuovo e secondo lavoro della band si intitola "Fingerprints", ed esce per l'ormai collaudatissima Red Cat Records, e ci mostra una band che potremmo semplicemente definire come rock, nel senso classico del termine, ma che proprio in virtù di questo mostra come le cose fatte bene e alla vecchia maniera rivelano spesso qualità ed ispirazione. 
In un viaggio di undici brani possiamo notare come la band ami giocare anche molto con ritmiche funky, ed in un certo senso potremmo descrivere il sound degli Hogs come un ideale punto di incontro tra il rock anni Settanta (ma anche Ottanta) e e il piglio sfaccettato e colorato di grandi formazioni come Extreme o Mr. Big. (ma con meno piglio "hard"), e anche uno spiccato feeling caldo ed avvolgente che rimanda al caro, vecchio blues-soul, come rivela anche l'ugola dell'ottimo Simone Cei.

La lista di band che potremmo fare per descrivere il sound dei Nostri potrebbe essere ancora lunga, ma rischieremmo di fare un inutile elenco della spesa...Sappiate che se amate il rock e un'ottima sezione ritmica siete di fronte all'album giusto. La sua melodia, poi, lo può rendere appetibile per una grande fascia di pubblico, e quindi non aspettatevi nemmeno incursioni in ambiti più spinti come potrebbe essere l'hard rock o, meno ancora, l'heavy metal. 
Qui parliamo di rock vecchio stile, ben suonato, ottimamente arrangiato e prodotto. Niente male!

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 70/100

Tracklist:
1.Man Size
2.Stinking Like A Dog
3.Mr.Hide
4.Australia Summerland
5.Down To The River
6.Another Down
7.Man Of The Scores
8.Can’t Find My Home
9.Jewish Vagabond
10.Don’t Stop Moving
11.Just For One Day

Line-up:
Simone Cei – Vocals
Francesco Bottai – Guitars
Luca cantasano – Bass
Pino Gulli – Drums

HOGS - Facebook

Nessun commento