CHEMICAUST "Unleashed upon This World" (Recensione)


Full-length, Dark Rituals
(2018)

Non tutto è perduto nel thrash. A distanza di pochi giorni mi trovo a recensire due ottime band. Prima i greci Rapture col loro devastante "Paroxysm Of hatred", e ora questi americani Chemicaust che si presentano con questo debutto sulla lunga distanza intitolato "Unleashed upon This World", che segue un ep uscito nel 2015.
La band in questione propone un thrash metal bastardissimo venato di death metal, ma fondamentalmente parliamo di thrash puro, veloce, incendiario, senza pietà.
L'attacco è perpetuo sin dall'iniziale "As Empires Fall" fino alla conclusiva, e davvero ottima cover  di "A Lesson in Violence" (se non sapete di chi è, vergognatevi e smettete subito di leggere). 

Ad essere onesto, la copertina non mi aveva proprio ben predisposto all'ascolto di questo disco. La solita immagine rimembrante un po' certe cover alla Ed Repka che tanto sono ritornate di moda tra le nuove (e molte volte inutili) leve thrash, mi aveva fatto pensare all'ennesimo lavoro fiacco e pieno di coretti pietosi che tante band neo-thrash propongono sotto la dicitura "old-school"...E invece no. Mi ritrovo immerso in un mare di ferocia inaudita, di voci urlate al vetriolo, di riff killer, di batteria tellurica a dir poco. La distorsione delle chitarre poi, è bella pesante e satura e contribuisce a rendere il sound al tempo stesso sia tagliente che massiccio. Insomma una vera goduria!

Non ci sono cali di tensione, ma la band cerca di alternare un minimo sfuriate a momenti più "cadenzati", ma prendete davvero con le molle questo termine, perchè intendo solo dire che ci sono fasi in cui la band accenna dei mid tempo dove le chitarre si fanno meno serrate a favore di stoppati, il tutto a favore di utilissime dosi maggiormente heavy che preparano sempre agli attacchi successivi all'arma bianca. 

Una buonissima dose di tecnica e una propensione verso assoli schizzati ma comunque ben pensati, fanno di questo disco un qualcosa di imperdibile per i fan del thrash-death nel senso stretto del termine. Per amanti della vera vecchia scuola!

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 77/100

Tracklist:
1. As Empires Fall 04:46
2. Vanished 04:12
3. Human Sacrifice 03:18
4. The Absurd Beautiful Lie 04:45
5. Incarcerated 03:49
6. Serenity 04:41
7. Unleashed upon This World 04:15
8. Genocide 05:51
9. A Lesson in Violence (Exodus cover) 03:47
DURATA TOTALE: 39:24

Nessun commento