PHANTOMATICA "Look Closer" (Recensione)


Full-length, Autoprodotto
(2018)

I Phantomatica sono una formazione attiva dal 2009, proveniente dalle Marche, e propone un rock molto intrigante, fatto di sensazioni "alternative" e di una base solida nell'indie. Nonostante siano molti gli anni di attività che hanno sul groppone, ci propongono solo oggi questo loro esordio, intitolato “Look Closer”. 
Curato sino ai minimi dettagli, come ad esempio una produzione molto valida che esalta tutti gli strumenti, i Nostri ci sottopongono un disco abbastanza variegato che si ciba di vari umori, spaziando da pezzi più d'impatto ad altri più dolci e riflessivi.

Le band che potrebbero venire in mente ascoltando questo "Look Looser" sono molte, dai Portishead, ai Blur, ai The Verve, Nirvana, Beck, Smashing Pumpkins e molte altre realtà che hanno segnato la scena rock degli anni Novanta. Volendo fare un piccolo appunto alla band, potrei solo dire che certi pezzi avrebbero probabilmente beneficiato di un approccio più ruvido e in your face, mentre la band sembra spesso compassata e confinata in un limbo sospeso tra pop e rock alternativo. Il che non è sempre un male, perchè ne escono episodi toccanti e ben riusciti come ad esempio "Bittersweet Pleasure", "Phony Tail" o la nirvaniana "Mr. Nobody", scorci malinconici che accarezzano l'anima ma la colpiscono anche in maniera dura e diretta. 

Ecco, questa è la ricetta di cui avrebbero avuto bisogno altri episodi riusciti a metà come "Revelation" o "Bittersweet Pain", che rimangono belle canzoni, ma un po' in deficit di adrenalina. Plauso particolare però va a mio avviso alla canzone più emozionante del lotto, ovvero la sognante "Sailor".
Tutto ciò che ho detto comunque non deve togliere nulla ad un lavoro in generale ben pensato, ben assemblato e che dimostra una sensibilità musicale in crescendo da parte dei Phantomatica. 
Da seguire con interesse!

Recensione a cura di: Sergio Vinci
Voto: 70/100

Tracklist:
1. Drop It
2. Impossible Possibility
3. Revelation
4. Phony Tail
5. Bittersweet Pain
6. Bittersweet Pleasure
7. Sailor
8. Nosedive
9. Mr. Nobody
10. I’m Not The Only One

Nessun commento