DANILO DI FLORIO "Il migliore dei mondi possibili" (Recensione)


Full-length, Music Force 
(2018)

Il pop fatto in maniera intelligente, profonda e con trasporto emotivo non è materia per tutti, ma questo Danilo Di Florio ci è riuscito con il suo nuovo album che stiamo recensendo, intitolato "Il migliore dei mondi possibili".

Testi in italiano e musiche che toccano l'anima, l'accarezzano, ma che portano anche l'ascoltatore ad attente riflessioni su tutto ciò che è mondo e vita, sulle azioni quotidiane più semplici, su una esistenza che ci porta ad agire molte volte in modo superficiale, ma che viene riportato ad una dimensione più consona, anche grazie a dischi come questo, alle parole di canzoni come "Una canzone semplice", "Il migliore dei mondi possibili", "L’albero del bene e del male", "Sono io" e "Una finestra sul cielo", che sono i brani che mi hanno colpito di più, magari per un mio motivo personale o magari per altro...Ma in sostanza non cambia molto, perchè il disco, pur nella sua snellezza e semplicità musicale, colpisce il cuore dell'ascoltatore.

Un disco in definitiva che esprime molto con relativamente "poco", che parla il linguaggio semplice di chiunque ma che rimane sospeso tra rilassatezza e piccole cadute nella malinconia, ma dove tutto ha sempre il sapore della rivincita, o comunque di qualcosa che tende ad andare più verso la luce che verso il buio.
Attendo di vedere la strada che intraprenderà questo musicista e sono curioso di poter assistere alla sua crescita anche nel mondo del music business, perchè i presupposti ci sono!

Recensione a cura di: Sergio Vinci
Voto: 70/100

Tracklist:

1. Una canzone semplice
2. Il migliore dei mondi possibili
3. L’albero del bene e del male
4. Corri già
5. Un’estate normale
6. Sono io
7. Il mio tempo
8. Le cose che ho visto
9. Un’abitudine
10. Una finestra sul cielo
11. Dal mare

DANILO DI FLORIO - FACEBOOK

Nessun commento