MINISTRY – Le predizioni di Al Jourgensen per il 2018

Per il 2018, Jourgensen prevede giganteschi sconvolgimenti politici e uno stress geopolitico che è stato creato nel 2017 dal “gibbone di merda arancione” stesso. Secondo Jourgensen, il 2016 e il 2017 hanno visto il Paese come un brufolo pieno di pus. “Dobbiamo lasciarci alle spalle il 2017 e il 2016”, afferma, “e nel 2018 il brufolo esploderà. Sarà un anno difficile, ma sarà un anno necessario per la progressione della razza umana. La maggioranza dovrebbe governare la democrazia e in questo momento la maggioranza non governa”.

Le previsioni di zio Al per il 2018 sono qui: https://youtu.be/FzpnOKgyR1I

Nel 2018 (9 marzo, Nuclear Blast) vedrà la luce anche il nuovo album dei MINISTRY, “AmeriKKKant”, un lavoro psichedelico, influenzato politicamente e radicato nella rabbia provata da Jourgensen per ciò che sta accadendo in America oggi.

Buon anno nuovo!

I pre-ordini del disco sono attivi:
http://nblast.de/MinistryAmeriKKKant

Nel trailer #1 Al Jourgensen decostruisce la canzone ‘Antifa’: https://www.youtube.com/watch?v=XZormHXjp8M

Per decadi il suono psicotico dei MINISTRY ha raggiunto milioni di persone attraverso dischi come “Filth Pig”, “The Mind Is A Terrible Thing To Taste”, “Psalm 69”, “From Beer To Eternity”, e molti altri. Fin dagli anni ’80 il fondatore Al Jourgensen ha mescolato elementi di synth pop, punk, metal e persino dub in un modo riconoscibile all’istante, influenzando svariate altre band. Grazie a classici senza tempo come ‘Just One Fix’, ‘Thieves’, e ‘Jesus Built My Hotrod’ i MINISTRY sono dei pionieri musicali unici. Vantando sei nomination ai Grammy, oltre tre milioni di dischi venduti, più di duemila concerti e partecipazioni a colonne sonore di film quali Hurt Locker, Artificial Intelligence, Matrix, Robo Cop e Saw, i MINISTRY hanno dato il loro contributo all’industria musicale per oltre tre decenni.

www.ministryband.com
www.nuclearblast.de/ministry
www.facebook.com/WeAreMinistry
www.twitter.com/WeAreMinistry
www.instagram.com/weareministry

Nessun commento