Header Ads

INNER HATE "Reborn Through Hate" (Recensione)

EP, Autoprodotto
(2017)

Ottima proposta questa degli Inner Hate da Caltanissetta! La band, formatasi da pochi anni, ha finora messo a segno due ep, il primo intitolato "First Hate to the World" e questo nuovo "Reborn Through Hate", usciti a quattro anni di distanza tra l'uno e l'altro. Un vero peccato che la band non sia molto prolifica, e questo è l'unico lato negativo che mi sento di attribuirgli, perchè invece la qualità della loro musica convince appieno.

Quattro pezzi per un totale di circa diciassette minuti di musica, dove il thrash metal incontra il death, soprattutto se parliamo di death metal made in Sweden, perchè sentendo il suono delle chitarre e il tiro della batteria, è inevitabile non fare paragoni con molti gruppi di quella scena, come ad esempio Carnal Forge, The Haunted ecc ecc. Questo comunque non impedisce ai Nostri di affermarsi anche tramite ad una spiccatissima indole thrash, che riporta a mostri sacri come Kreator e Slayer, per un risultato d'insieme tellurico e dove la melodia vera e propria è tenuta molto in disparte.

I brani sono tutti di buon livello e soprattutto omogenei, tirati, trascinanti, ottimamente prodotti e sanno scuotere l'ascoltatore dal primo all'ultimo minuto, grazie ad una prova corale del gruppo di tutto rispetto. 
Il maggior pregio di prodotti come questo è che accontenteranno tutti coloro che vogliono un prodotto dove la velocità è al primo posto, così come la brutalità. Il fatto poi che i Nostri riescano a mantenere un alto grado di potenza e nitidezza nel loro sound, fa in modo che questo ep sia un ascolto quasi obbligato per tutti i fan delle band che citavo poco sopra, ma in generale del thrash metal più vigoroso, ibridato col death metal. 
Bravi ragazzi, ora sotto col primo full-length!

Recensione a cura di: Sergio Vinci
Voto: 75/100

Tracklist:
1. Sentenced to Damnation 03:47
2. Unholy Cross of Death 04:57
3. Time to Kill 03:36
4. Reborn Through Hate 05:02
DURATA TOTALE: 17:22

Nessun commento

Powered by Blogger.