Intervista: BLINDED BY YELLOW SUNBEAMS

Ecco che intervistiamo una interessante realtà tutta nostrana che ha il coraggio di proporre qualcosa di nuovo, mescolando industrial, rock, metal, melodie pop con voce femminile. Insomma un progetto tutto da scoprire che abbiamo recensito QUI. A voi le parole del polistrumentista e mastermind della band Christian Thomas Castorina.

1) Ciao Christian e benvenuto su Heavymetalmaniac.it! Presenta per favore il tuo progetto ai nostri lettori!

BBYS è un progetto nato nel 2010 dalla mia esigenza di esplorare nuovi generi musicali alla ricerca di una via migliore attraverso la quale esprimermi. Consiglio agli utenti di ascoltare i vari album, leggere i testi e scoprire di cosa si tratta esattamente.


2) "The Heart Denied" è il tuo nuovo album. Parlaci un po' della sua gestazione.

E’ stata una gestazione difficile. Mi ci sono voluti tre anni per completarlo. L’idea era quella di spingermi oltre a “Sadness HD”, il lavoro precedente, estremizzando sia la parte Industrial che quella Pop. Fortunatamente ho avuto la possibilità di avvalermi della collaborazione di artisti pregevoli, quali Matteo Bognolo, Fiore Lazzerini, Massimiliano Borghesi e Valentina Munaro che mi hanno aiutato a materializzare la mia visione.

3) Che significato ha il titolo "The Heart Denied?

Il cuore negato rappresenta la chiusura spirituale verso il mondo esterno. Negare il proprio cuore, dimenticandoci della bellezza ad esempio, porta le emozioni a diventare necrotiche e ad avvizzire. Al contempo rappresenta l’arrogante prevaricazione verso un’altra persona, che la porterà a negare il proprio cuore. Il titolo vuole essere uno spunto per una riflessione di questo tipo.

4) Si riscontrano varie influenze nel sound di questo progetto, tantochè si passa con disinvoltura da brani di durissimo industrial metal ad altri più riflessivi con voce femminile. Come nasce questa varietà nella vostra musica?

Musicalmente voglio sentirmi libero di fare quello che mi piace senza necessariamente rispettare gli stilemi di un determinato genere. Ascolto di tutto, quindi per me è naturale incorporare e cercare di far coesistere elementi diversi anche dissonanti tra di loro.

5) Quali sono le tue principali influenze musicali?

Non voglio fare dei nomi, sarebbero fuorvianti. Le mie influenze vengono da qualsiasi musica che mi trasmetta un’emozione, senza distinzione di genere. Nasco nel Black Metal comunque, quindi un certo spirito proviene anche da questo genere musicale.


6) Dove si sono svolte le registrazioni di "The Heart Denied?

Le registrazioni si sono svolte, prevalentemente di notte, presso il Palo Alto Studio di Trieste sotto la supervisione di Fabio Zinchelli. Sono anni che lavoro con Fabio e anche per questo disco mi sono affidato a lui.

7) Sei attivo sul fronte live? 

No, al momento non sono interessato a portare BBYS dal vivo. In generale, nella mia attività artistica, non mi è mai interessato rapportarmi con gli ascoltatori attraverso un concerto.

8) Quali obiettivi ti sei sprefissato di raggiungere con i Blinded By Yellow Sunbeams?

Esprimere le mie emozioni attraverso BBYS finché avesse avuto senso. Adesso, giunti al quarto album, il cerchio credo si sia chiuso. Non escludo un altro album, ma al momento non rientra nelle mie priorità.

9) Ok abbiamo finito, a te le ultime parole!

Grazie a Heavy Metal Maniac per lo spazio concessomi e un saluto a tutti i lettori. Ascoltate “The Heart Denied”, cercate di trarne qualcosa di positivo e lasciatevi abbagliare dai raggi del Sole.


Intervista a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"

Nessun commento