Intervista: DIMONRA

I Dimonra sembra vogliano bruciare le tappe, nonostante la loro giovane età...Lo dimostra il loro ottimo nuovo ep "Violent Paranoia", recensito da noi QUI
A voi il resoconto della nostra intervista alla band!

1) Un saluto ragazzi e benvenuti sulle nostre pagine virtuali! Vogliamo iniziare facendo una breve introduzione e qualche cenno biografico sulla vostra band?

Un saluto a tutti i lettori di Hot Music Magazine, siamo i DIMONRA, una giovane band Alternative metal di Milano. Il progetto è nato l’anno scorso e fra poco rilasceremo il nostro secondo EP “Violent paranoia”. 

2) Il vostro nuovo ep si intitola "Violent Paranoia". Come mai questo titolo e cosa affrontano i vostri testi nello specifico?

Il titolo dell’EP è lo stesso della prima delle tre tracce della quale è già disponibile il video su Youtube. Violent paranoia ruota intorno al concetto dello scorrere del tempo, per cui la paranoia di cui si parla è legata ad esso. Questo provoca il desiderio di far tornare indietro il tempo o almeno fermarlo, forse per impedire a un qualcosa di importante di andare perso. Il secondo brano, Sick?, parla di due giovani che lottano per trovare un senso in un ambiente a loro ostile. Infine Flash mob è un invito a ribellarsi e non farsi sottomettere da nessuno. 

3) Dove si sono svolte le registrazioni di "Violent Paranoia"? 

Abbiamo registrato al RecLab Studio, mentre Matteo Magni (Magnitude Studio) ha lavorato al mix e al master. 


4) Avete appena rilasciato il video della title track del vostro EP "Violent paranoia". Ci volete parlare di come è andato il processo di realizzazione di questo video?

XV: Il tutto è iniziato con un brainstorming per capire cosa volessimo ottenere. Successivamente abbiamo scritto una storyboard ed elencato cosa doveva succedere secondo per secondo. Abbiamo pensato a che tipo di inquadrature usare e che color correction applicare per ottenere il risultato che avevamo in mente. Stabilito tutto ciò, abbiamo prenotato la location e in 2 giornate abbiamo girato le riprese necessarie. Finite le riprese è stata la volta del montaggio e applicazione color/effetti.
MEMORI: La realizzazione è stata tosta ma anche molto divertente! Per noi è stato il primo video in cui compare un attore e con una storia da raccontare. Quando abbiamo visto la location abbiamo pensato che era assolutamente perfetta per Violent paranoia, con tutti quegli orologi! 
Le riprese, tra le parti della band e quelle con l’attore, sono state belle impegnative, ma almeno il posto era attrezzato bene e la cosa ci ha aiutato soprattutto per la parte make-up.
XV: Siamo contenti del risultato, il nostro lavoro è stato ripagato e il video non è niente male. Gustatevelo su Youtube e fateci sapere se siete d’accordo con noi. 

5) State lavorando a nuova musica? Quali novità dobbiamo aspettarci da voi in futuro?

MEMORI: Stiamo già programmando l’uscita di un singolo. Si tratta di un pezzo molto interessante che piace molto live perché crea un’atmosfera davvero particolare ed è più articolato dei precedenti. Qualcosa che vi consigliamo di ascoltare! 

6) Siete attivi sul fronte live? E che tipo di spettacolo dobbiamo aspettarci da voi?

XV: Stavamo programmando alcune date per promuovere il lavoro svolto ma purtroppo poco prima dell’uscita dell’EP, chitarrista e batterista hanno abbandonato il gruppo per motivi personali. Quindi siamo attualmente alla ricerca di qualcuno che possa prendere il loro posto.
MEMORI: Per noi in un live, oltre all’esecuzione musicale ovviamente, ha un’importanza fondamentale la “dimensione”. La cura che mettiamo nel look e nello show in generale deriva da questa idea. 

7) Se doveste definire la vostra musica, con che termini lo fareste?

MEMORI: La prima parola che mi viene in mente è “spontanea”. Non c’è davvero niente di pensato ad hoc, non una frase inserita nel testo che non sia realmente sentita. Poi è vero che il suo tratto particolare è l’essere fatta di linee vocali molto melodiose + linee di basso molto articolate + riff heavy metal + batterie esplosive. 

8) La vostra musica è difficilmente catalogabile, ma ha come costanti la malinconia e l'oscurità. Da cosa deriva questo?

MEMORI: Diciamo che personalmente sono sempre stata una bambina estremamente sensibile e questo mi ha portato a vivere molto male le situazioni negative che provavo. Credo che la serie di esperienze che vivi diventa parte di te e la porti sempre dietro. Perciò viene spontaneo esprimerle attraverso la musica. Nonostante ciò non siamo dei musoni! Al contrario, siccome sappiamo che c’è così tanto di brutto intorno a noi, siamo persone che apprezzano un sacco le cose divertenti e belle che incontrano.
XV: Noi non facciamo altro che esprimere quello che siamo, quindi penso che quello che potete ascoltare non sia altro che il riflesso di noi stessi. 

9) Ultime parole famose e prossimi obiettivi. Scrivete tutto quello che volete e che possa servire ad avvicinare più persone alla vostra musica!

MEMORI: abbiamo tanta voglia di condividere i nostri pensieri, musica, emozioni con le persone che le capiscono e le condividono, essere di conforto e dar loro una specie di amico. Abbiamo appena iniziato e abbiamo voglia di sperimentare nuovi suoni, per poi puntare all’ Europa e all’Asia. 
XV: Ci piacerebbe anche riuscire a contribuire ad animare la scena musicale metal in Italia.




Intervista a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"

Nessun commento