DIMONRA "Violent Paranoia" (Recensione)

EP, Independent
(2017)

Iniziamo questa recensione con qualche cenno biografico su questa band emergente italiana: "DIMONRA è il nome di una singolare band emergente di Milano formatasi a gennaio del 2016.
Il progetto nasce da XV (basso, composizione e programmazione), il quale ha trovato gli elementi giusti in HALE (chitarra), CHANCE (batteria) e MEMORI (voce, composizione, testi).

Le diverse influenze dei componenti, dal pop-punk all’ alternative metal al visual kei, rendono il gruppo un interessante miscuglio di generi, sostenuto e valorizzato da una minuziosa cura del look.
La band tiene il primo live a giugno 2016, attirando l’attenzione dei presenti grazie al sound originale e l’atmosfera creata durante l’esibizione. Il 24 novembre dello stesso anno rilascia il primo EP + music video, dal titolo “EVIL”, disponibile su tutti i principali store digitali. Il 2017 inizia con un ritiro in studio per le registrazioni del secondo EP “Violent paranoia” in uscita il 14 aprile, prodotto che racchiude nuove sfumature musicali rispetto al precedente.
Il 23 marzo la band pubblica il music video della title track, definendo e rafforzando l’ambientazione tetra e allo stesso tempo pop che la caratterizza".

I tre brani proposti in questo ep sono un riuscito ibrido di svariate influenze, dove la voce di Memori riesce a donare quel quid in più in grado di portare la band in territori personali e di difficile catalogazione. Il loro saper mescolare la potenza delle chitarre tipiche del metal di nuova generazione con melodie vocali melodiche ma con un piglio quasi punk, è una intuizione che riesce a portare l'ascoltatore in atmosfere quasi surreali, dove un contorno dark emerge in maniera decisa.
Difficile individuare un episodio migliore rispetto ad altri, primo perchè siamo al cospetto di soli tre brani, secondo perchè la band dimostra in ciascuno di essi di saperci fare. Personalmente ho molto apprezzato sia il lato più introspettivo, cupo e malinconico di pezzi come "Violent Paranoia" o la quasi "korniana" "Sick", ma anche il lato più "crossover" della band, come dimostrato in un brano come "Flash Mob", dove si passa da un inizio lento e triste ad una sorta di rock alternativo dove fanno capolino varie influenze e in cui la sezione ritmica formata da XV (basso) e Chance (batteria) si rende protagonista di una prestazione maiuscola.

Aggiungiamo che questo ep gode di una produzione di altissimo livello e di una maturità non indifferente a livello compositivo ed il gioco è fatto! 
Sono sicuro che questa band saprà conquistarsi la sua bella fetta di pubblico in breve tempo, perchè la musica e l'immagine che propongono e magnetica e di qualità, quindi il consiglio che dò a questi ragazzi è: non mollate e bruciate le tappe!

Recensione a cura di: Sergio Vinci "Kosmos Reversum"
Voto: 80/100

Tracklist:
1. Flash Mob
2. Sick
3. Violent Paranoia

Nessun commento