YENA "Yena" (Recensione)

EP, Jack Rock Agency 
(2016)

Ostalgie, Fernweh... chiamatela come volete, i tedeschi sono maestri in questo: può avere varie sfaccettature, ma sempre di nostalgia si tratta. In questo caso si tratta degli anni '90, che per motivi generazionali sono incidentalmente quelli della mia adolescenza, ragion per cui questo EP dei friulani Yena parte già con varie lunghezze di vantaggio. Chitarre grosse e tonde, doppie voci (e in effetti i singer sono due, per l'occasione... una scelta di questi tempi comune solo al post/core e agli Extreme Noise Terror, ma che ricorda molto i vagiti delle posse di venticinque anni fa), giri di accordi che strizzano l'occhio al grunge e le varie timbriche vocali che hanno come denominatore comune il calore e la capacità di modularsi a seconda dei vari passaggi.  
Dubbio immediato: quanto piacciono i Timoria agli Yena? Tanto, a giudicare dall'opener “Migliore” e soprattutto da “Lucia”, l'episodio più delicato del lotto (quattro tracce in tutto) che ci riporta addirittura ai primi trascorsi della storica band bresciana, quelli post wave in cui si intravedeva appena l'esplosione rock che ne avrebbe caratterizzato la successiva produzione. Ovvio che come ascoltatori il pacchetto va preventivato completo: la melodia c'è, ma non ci si aspetti la ricerca dell'hook patinato e di tendenza, dato che “Yena” resta comunque un prodotto con una collocazione ben precisa, che lo rende retrò di natura, consapevolmente o meno.

Dunque? Ascolto ovviamente consigliatissimo per chi si ritrova nella descrizione posta in apertura, con in più una menzione particolare per “Veleno”, una di quelle schegge guidate da un riff circolare di basso che trasudano paesaggi urbani e melodie abrasive ma azzeccatissime, un must per tutti gli orfani degli anni d'oro del rock italiano (e di Seattle, per estensione). In attesa di un auspicabile full length, accomodatevi sotto il vostro ritaglio di giornale con gli Alice In Chains, premete play sul walkman e buon viaggio...

Recensione a cura di: schwarzfranz 
Voto: 75/100 
 
Tracklist:
1. Migliore
2. Unici
3. Lucia
4. Veleno
 

Nessun commento