Header Ads

Misery Index "The Killing Gods"

Full-length, Season Of Mist 
(2014) 
Certo che il cambio di chitarrista e l'arrivo di Darin Morris ha fatto davvero bene alla band di Jason Netherton. Nel confronto tra i Misery Index e la band madre Dying Fetus, nel corso degli anni ho sempre preferito i secondi; ma questo “The killing gods” ha fatto compiere loro davvero un passo in avanti.
Lo scarto rispetto al passato non è solo qualitativo, ma anche stilistico: le influenze grindcore si sono attenuate decisamente, ed i pezzi si sono fatti decisamente più melodici ed atmosferici, con addirittura due interludi puliti a spezzare l'assalto ed accrescere la tensione. 
Questo non deve mettere in allarme, ché comunque l'integrità stilistica della band non è venuta affatto meno, ed anzi i brani hanno guadagnato una maggiore varietà, spaziando tra chitarre granitiche in perfetto thrash-style a tradizionali assalti quasi cacofonici e blast-beat e sortite appunto più melodiche. Quello che colpisce davvero è la maturità compositiva dei pezzi, che invece di risolversi in una reiterazione al fulmicotone di riff sparati alla velocità della luce risultano ben ragionati ed assemblati, con una grande attenzione per il minutaggio complessivo e non solo per la singola soluzione: anche un pezzo come “Gallows humor”, espressione della classica forma-canzone con tanto di refrain quasi orecchiabile, riserva sorprese fino all'ultimo minuto. 
Davvero un disco che ti costringe ad ascoltarlo più e più volte, perché ogni secondo di disattenzione significa perdere qualcosa di veramente notevole, nonostante il loro approccio sia del tutto tradizionale e non sperimentale.

Recensione di: Fulvio Ermete
VOTO: 78/100

Tracklist:
1. Urfaust 01:07 instrumental
2. The Calling 03:38 
3. The Oath 01:20 instrumental
4. Conjuring the Cull 04:45 
5. The Harrowing 04:28 
6. The Killing Gods 05:30 
7. Cross to Bear 04:25 
8. Gallows Humor 04:44 
9. The Weakener 03:55 
10. Sentinels 02:37 
11. Colony Collapse 03:33 
12. Heretics 03:36 

DURATA TOTALE: 43:38


http://www.facebook.com/MiseryIndex

Nessun commento

Powered by Blogger.