Header Ads

Dominhate “Towards the Light”

Full-length, Independent
(2014)
   
Primo lavoro per i pordenonesi (si dice così?) Dominhate, band attiva dal 2008 e che solo oggi riesce a sfornare il primo full-length della propria carriera, sebbene nascano dalle ceneri degli Esequie, coi quali avevano pubblicato un demo tra il 2005 e il 2008. Le carte messe in tavola sono subito delle migliori e la formazione riesce subito a colpire duro col suo death metal furioso, che prende soprattutto spunto da quello di matrice statunitense, sconfinando nel brutal, ma che in generale non disdegna influenze anche da certo death metal svedese (quello old school) e altro ancora.

Il disco si presenta come un monolite devastante, dove episodi come “The Essence Of Choice”, “The Light of the Last Legion” e “The New Wave of Domination” riescono già da sole a stendere per terra l’ascoltatore. Chitarre dal taglio tecnico e affilato, vocals gutturali, batteria paurosa per sound ed esecuzione sono la quintessenza del death metal. Non si ha modo di poter dire che questi quattro ragazzi siano indecisi sul loro cammino: metallo della morte nudo e crudo, ma con un taglio leggermente moderno nella produzione e piccoli accenni al thrash metal che rendono il tutto più fluido e quindi maggiormente assimilabile. Ci sono comunque anche momenti in cui la band gioca un po’ a rallentare i tempi, ma mantenendo una pesantezza notevole di base, come in “Perception”, dove sembra di sentire un ipotetico incrocio tra i Vomitory e i Morbid Angel. 

L’elemento blast-beat comunque rimane la prerogativa di tutto il disco, quindi si potrebbero trarre alcune considerazioni, seppur come al solito personali. Il fatto che i Dominhate suonino alla grande death metal penso sia palese, e credo che tutti gli amanti di questo genere potranno trovare perlomeno gradevole questo album. Di contro, come spesso accade quando si parla di album così ancorati ad uno stile ormai “collaudato”, qualcuno potrebbe accusare questa formazione di poca originalità e di essere un tantino ripetitiva e derivativa. D’altronde non credo che i Dominhate non si rendano conto di suonare qualcosa di già inventato da qualcun altro, anzi, credo che la loro sia una missione all’interno del genere, ovvero di ribadirlo e fare in modo che la sua bandiera rimanga sempre ben visibile

Per quanto mi riguarda la verità sta nel mezzo, ma credetemi, di dischi death metal così convincenti, ben prodotti ed eseguiti (e non parlo solo di Italia), non se ne sentono tutti i giorni…E i fan dell’estremo sono avvertiti: non lasciatevi sfuggire questo album, cercate di scoprire sempre qualcosa di nuovo, 
Questa potrebbe essere una buona occasione. “Towards the Light” è davvero un disco death metal di alto livello.

Recensione di: Sergio Vinci “Kosmos Reversum” 
Voto: 75/100

Tracklist:


1. Towards the Light 
2. The Light of the Last Legion 
3. In the Principle the Great Sleep 
4. The New Wave of Domination 03:30 
5. The Essence of the Choice 
6. The First Seed 
7. Obscure the Call of Salvation 
8. Perception 
9. King without Crown 04:32 
10. Redemption of One 05:08 

Nessun commento

Powered by Blogger.