Header Ads

Deathonator "Laughing At You"

EP, Self-released/independent
(2014)


Arrivano da Milano i thrashers Deathonator, band di recente formazione (2011), e che dopo un demo intitolato "Method X" di un paio di anni fa, si presenta oggi con il primo ep di debutto, sempre autoprodotto. C'è da dire che la musica dei Nostri non è solo thrash metal tout-court, ma ingloba influenze heavy e groove metal, formando una base compatta e potente che potremo ritrovare nell'arco dei cinque brani presenti in questo "Laughing At You".
Se posso spendere parole davvero lusinghiere per il reparto strettamente strumentale, che sorregge in maniera poderosa questo ep, non posso purtroppo non esprimere un mio dispiacere nel vedere come la voce possa rovinare molto del buono presente in questo lavoro.
Sembra davvero di essere al cospetto di due anime nella band: da una parte troviamo quella buona formata da chitarra, batteria e basso che tritano alla grande, mentre dall'altra abbiamo quella controversa affidata alle vocals. Mi pare di aver capito che oltre al singer principale Whizz Voxa, le backing vocals siano affidate al bassista e al chitarrista. E forse sono proprio le seconde voci a essere a volte inadeguate. Forse non male l'intento di variare il reparto vocale con l'inserto di voci più acute, ma a mio parere risultano spesso fuori luogo e con una tonalità troppo acuta e stridula.

La band comunque ha diversi elementi positivi su cui fare affidamento, e questo viene palesato sin dal brano d'apertura "Laughing At You", veloce e d'impatto, che sicuramente in chiave live farà la sua bella figura. Non male la successiva "Mirror", che si snoda fra sprazzi di cattiveria e parti più riflessive con tanto di chitarre non distorte. Grande veemenza e piede schiacciato sull'acceleratore per "Deathonated", una canzone in pieno stile speed-thrash che fortunatamente scorre fluida e senza intoppi (sarà perchè le seconde voci qui sono tenute più a bada?). "Lazy Crusade" è un brano che davvero mi ha colpito: riff iniziale con chitarre schizoidi e molto in Pantera-style, evoluzione seguente basata su potenza e violenza. Un pezzo da vero headbanging ignorante. Chiude "Punishment", altro rullo compressore che mette in risalto quanto di buono la band è in grado di fare.

Potenza, buona tecnica e produzione degne di nota sono le armi con cui i Deathonator si affacciano sull'affollato universo thrash italiano ed estero, cercando di sgomitare per trovare una loro fetta di attenzione. Ci riusciranno con questo "Laughing At You"? Io credo di sì, perchè le indubbie qualità di questi musicisti e la spiccata capacità di creare brani trascinanti sono credenziali non da poco per partire col piede giusto. E poi, paradossalmente, quello che a me può non essere molto piaciuto, ovvero l'uso della voce, potrebbe però rivelarsi come un tratto distintivo dei ragazzi, in un panorama dove tutto è troppo omologato e nessuno osa. Loro si sono assunti i propri rischi, e anche questo denota personalità.
Band da seguire e rivedere in futuro, e consigliata a tutti i thrashers un po' aperti di mente.

Recensione di: Sergio "Kosmos Reversum" Vinci
Voto: 65/100
 
Tracklist:
1. Laughing At You
2. Mirror
3. Deathonated
4. Lazy Crusade
5. Punishment

Nessun commento

Powered by Blogger.