X-Ray Life "Skinned Songs - Naked Sound"

Ep, Atomic Stuff Records
(2013)

Gli X ray life sono un gruppo Rock grunge che, a seguito del discreto successo ottenuto col precedente album di debutto, ha pensato bene di stampare questo EP di 5 pezzi, che consistono in una rivisitazione in chiave acustica di alcuni dei loro brani già contenuti nell’album.
Paragonati con l’originale, va detto, i brani perdono un po’ d’impatto ma l’EP ha comunque il suo motivo di esistere e non si riduce a essere solo una versione ridotta del disco. E per capirlo basta ascoltare la rockeggiante “Hey”, che pur se acustica, mantiene la sua indole rockeggiante e con un tocco alla Foo Fighters, mentre è curioso notare come la seconda “Everyone is a star” in versione acustica acquista una veste più drammatica, quasi crepuscolare e decadente, oserei dire, e anche “Devil on earth” assume un certo umore diverso rispetto all’originale. I brani che ho citato sono per l’appunto i picchi in positivo dell’album, con il resto dell’EP che si assesta comunque su buoni livelli.
Il lato negativo di questo EP, però, è tutto sommato la sua utilità. Certo, è gradevole, ben fatto e ha la sua ragione di esistere per i musicisti che lo hanno fatto. Ma per gli altri, che ci mettono i soldi, proporre 5 canzoni già edite senza qualche inedito, versione live o cover è cosa un po’ misera, e da questo punto di vista le cose potevano essere fatte un po’ meglio, e tutto sommato l’EP lascia il tempo che trova, soprattutto di questi tempi in cui le label arrivano a farti pagare 10€ degli EP anche più brevi di questo. In altre parole, tirando le somme, “Skinned Songs – Naked Sound” è un EP rock grunge acustico bello e ascoltabile, ma anche non esattamente imprescindibile, mortificato dal rapporto qualità/prezzo, e tutto sommato è e resta di nicchia. È tranquillamente acquistabile se avete apprezzato il full length degli X ray life, ma a parte a questa fetta di pubblico, non saprei proprio a chi altro proporne l’acquisto. È anche vero che si tratta di una release transitoria e non primaria per la band, ma proprio per questo, questo EP è da considerare un divertimento della band. Con tutti i pro e contro annessi e connessi.
 
Recensione: Snarl
Voto: 64/100
 
Tracklist:
01. Machine-gun Kelly (unplugged)  
02. Everyone is a star (unplugged) 
03. Hey (unplugged)  
04. Devil on earth (unplugged)
05. Charlie the shepherd (unplugged)
 

1 commento:

  1. Ciao,
    segnalo che l'EP è scaricabile gratuitamente dalla pagina bandcamp del gruppo....non si capisce molto bene tutta la seconda parte della recensione pertanto...

    RispondiElimina