Header Ads

Denouncement Pyre "Almighty Arcanum"

Full-length, Hells Headbangers, 2013
Genere: Black/Death Metal

Almighty Arcanum è il secondo full length dei black metallers australiani Denouncement Pyre.
Un disco di “classico black metal moderno”: produzione molto pulita, qualche sfuriata in stile Marduk (ad esempio An Extension Of The Void, dati suoi i sette minuti di durata, lasciava presagire un ovvio rallentamento nel finale, e così è stato...), elementi fuori contesto come gli assoli (Circle of Serpents), ed una generica proposta musicale giocata sul dualismo lento-veloce, che sembra essere più una necessità, quasi burocratica, di allinearsi a determinati standard uditivi.

Almighty Arcanum ha un grande difetto: è anonimo. I riff e le strutture non hanno nulla di atmosferico, esoterico, ferale o glaciale (inutile la locuzione “già sentito” per il black metal). Le canzoni si susseguono senza stuzzicare l'ascoltatore, perdendosi in giri, intere canzoni, che suonano come dei riempitivi. Unica nota positiva per The Deceiver, forse l'unico brano ad avere un minimo di mordente, con il suo incedere percorso da cupi riff monocorde (in linea con gli ultimi Marduk di Wormwood, senza però avere i medesimi spunti).
L'album è comunque ben suonato e strutturato, nulla da dire. I musicisti sanno il fatto loro e non peccano certo di imperizia. 

Ma, appunto, Almighty Arcanum si ferma all'ascolto superficiale, perdendosi nella massa informe di quelle uscite che stilisticamente sono ascrivibili all'universo black metal, ma che contenutisticamente (o emotivamente), sono neutre, inespressive.
In definitiva se volete ascoltare un po' di black metal il disco potrebbe anche strapparvi una quarantina di minuti, se però cercate qualcosa da “sentire”, allora è meglio rivolgersi altrove.

Recensore: Ersatz
Voto: 60/100

Tracklist:
1. Intro: Breath of Tehom 01:46 instrumental
2. An Extension of the Void 07:15
3. Almighty Arcanum 04:24
4. He Who Conquers All 04:14
5. The Deceiver 04:12
6. Drakon: All Is One 01:29 instrumental
7. Circle of Serpents 04:59
8. Darkness Manifest 06:45
9. The Redeemer 07:15

1 commento:

  1. sicuramente un ascolto glielo farò, perchè in passato mi han dato la giusta soddisfazione.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.