Header Ads

Logical Terror “Almost Human”



Full-length, TBA Records, 2010

Genere: Industrial/Thrash Metal



Primo full-length per gli emiliani Logical Terror, al tempo conosciuti come Marplots, ormai sciolti e rinati sotto questo nuovo monicker. La band in questione sforna un disco talmente “lisciato” che pare appena uscito da un autolavaggio con tanto di cera lucidante finale. Tutto questo non necessariamente è negativo, anzi.

I nostri confezionano un disco che non teme confronti per qualità audio con produzioni estere, e nel caso specifico possiamo tirare in ballo, dopo aver ascoltato questo “Almost Human”, nomi come Fear Factory, Soilwork o Strapping Young Lad, pur non raggiungendone i picchi di violenza e impatto.



Questi ragazzi sembrano aver interiorizzato per bene la lezione impartita dalle bands che ho appena citato, sia per quel che concerne la scelta cristallina e pompata dei suoni, passando per l’approccio alle vocals che si muovono tra parti aggressive e ritornelli catchy molte volte in clean, passando per una batteria rocciosa che sottolinea il muro di cemento costruito dal lavoro delle chitarre. Ogni episodio ha una certa predisposizione a far scuotere la testa e infatti non ci sono canzoni in particolare da menzionare, data la compattezza e la qualità media più che buona mostrata dai Logical Terror. Certo, alcuni brani rasentano l’emo più commerciale, come ad esempio “Self Extinction”, molto ruffiana e fin troppo smielata, oltre che quasi “tunzettara”. Ma la band fa spallucce e anzi, elementi come l’elettronica e la melodia ostentata sono colonne portanti di tutto il disco.



Il fatto che, nonostante ci troviamo di fronte ad un prodotto che ha uno strato non prettamente metal e che strizza l’occhio alla commercialità pura, e non veniamo colti da sensazioni sgradevoli è un fatto positivo, perché significa che i Logical Terror hanno raggiunto una sorta di equilibrio che gli consente di non far prevalere troppo questa loro caratteristica futuristica e “paracula”, e di amalgamarla per bene nella loro ricetta. Non è una dote da poco, perché altre bands con simili caratteristiche (chi ha detto Sonic Syndicate?) hanno fallito miseramente questo scopo per la loro incapacità nel fare il passo più lungo della gamba o per altri limiti oggettivi della loro musica.



Promossi quindi, anche se perdonatemi, di certo non è il genere di band che io ascolto e ascolterò solitamente…Ma questo, forse, è solo un mio problema. Amanti del genere quindi, andate sul sicuro e date loro una chance.



Recensione a cura di: Kosmos Reversum
Voto: 68/100




Tracklist:

01. Nameless

02. Gender 3000

03. Monad 61 (feat. M.V. on vocals from Disclose)

04. Unfilled

05. Degenerate/Regenerate

06. Collapse (feat. Miguelon on vocals from Overflow)

07. Self extinction

08. Facing Eternity



http://www.logicalterror.com/

http://www.myspace.com/logicalterror

Nessun commento

Powered by Blogger.